COMUNICATO A TUTTE LE PERSONE CHE ACCEDONO AGLI UFFICI DEL CONSORZIO STRADALE AXA

 

Roma, 06.10.2021

Prot. 3526/FS/fs

Oggetto: Obbligatorietà certificazione verde Covid 19 – green pass.

Il recente Decreto Legge n. 127 del 21 settembre 2021 ha sancito l’estensione dell’obbligatorietà della certificazione verde Covid 19 nei luoghi di lavoro pubblici e privati. Pertanto, si informa tutto il personale e chiunque acceda alle sedi del Consorzio o negli ambienti di lavoro (dipendente, fornitore, visitatore, ecc.) che, a partire dal prossimo 15 ottobre e sino al 31 dicembre 2021 – termine fissato per la cessazione dello stato di emergenza – sarà obbligatorio essere in possesso della certificazione verde Covid (Green Pass) ed esibirla su richiesta (art. 9 comma 2 del decreto legge 22 aprile 2021, n. 52 convertito con modificazioni dalla legge 17 giugno 2021 n. 87).
Al riguardo si ricorda che la suddetta certificazione viene generata in automatico e messa a disposizione gratuitamente nei seguenti casi:
• aver effettuato la prima dose o il vaccino monodose da 15 giorni
• aver completato il ciclo vaccinale
• essere risultati negativi a un tampone molecolare o rapido nelle 48 ore precedenti
• essere guariti da COVID-19 nei sei mesi precedenti.
Lo stesso Decreto Legge prevede inoltre l’applicazione di sanzioni amministrative, sia per il lavoratore che trasgredisca tale obbligo, sia per il datore di lavoro che disattenda tale vincolo di legge. La sanzione pecuniaria per il dipendente che violi l’obbligo di Green Pass, andrà da un minimo di 600 a un massimo di 1.500 euro. Anche il datore di lavoro, in caso di mancata effettuazione dei controlli, sarà soggetto ad una sanzione pecuniaria. Le sanzioni sono sancite dal Prefetto, al quale il CONSORZIO STRADALE CENTRO RESIDENZIALE AXA dovrà trasmettere gli atti relativi alla violazione. Si precisa che in assenza della certificazione richiesta, il dipendente non potrà accedere al luogo di lavoro e/o sede aziendale e sarà considerato assente ingiustificato sino alla presentazione del Green Pass, comunque non oltre il 31 dicembre 2021. Per i giorni di assenza, il dipendente non avrà diritto ad alcun trattamento economico, pur mantenendo inalterato il diritto alla conservazione del rapporto di lavoro, senza conseguenze di carattere disciplinare. In questi giorni il Consorzio sta definendo le modalità operative per l’organizzazione delle verifiche. Sarà adottata una procedura/policy che verrà resa nota a tutto il personale con successive comunicazioni.
Distinti saluti.

f.to Pietro F. Ferranti

  IL PRESIDENTE

image_pdfimage_print
Articolo precedente
INTERVENTI DI CONTRASTO ALLA COCCINIGLIA TOUMEYELLA PARVICORNIS DEI PINI
Menu